Wednesday, July 26, 2006

Sears

Martedì 25 luglio 2006

È stata una giornata tranquilla, tutta dedicata allo studio. Sono uscito di casa alle 9 (evitando così la rush hour sulla El) e ho fatto il mio solito tragitto fino alla UIC: marrone fino al Loop e poi blu fino a UIC-Halsted. Nella pausa pranzo sono tornato downtown e ho voluto provare ad andare da un McDonald's USA (è la prima volta che lo faccio, compreso il soggiorno di 3 mesi precedente). La cosa si è prestata ad interessanti osservazioni sui frequentatori, osservazioni che riporterò in un post successivo e la cui analisi lascerò a chi magari si intende di sociologia.
Nel pomeriggio ho portato a termine la ricerca nei cataloghi, il che significa che ora si può cominciare a leggere :)
La sera ho fatto conoscenza con Mary, una vicina di casa molto simpatica, amica di Matt e Mike (il ragazzo che ora non c'è e che mi ha subaffittato la sua camera). È una studentessa all'ultimo anno della Medical School e una vera forza della natura. È venuta qui a casa e insieme abbiamo visto Last Comic Standing e abbiamo chiacchierato. Lei è stata in Honduras nei Peace Corps ed è una fiera oppositrice di Bush, che ha correttamente definito a moron, insieme a tante altre belle denominazioni. Giusto per dare un'idea di che peperino è, sta allenandosi per poter gareggiare in una competizione di Triathlon che si terrà qui a Chicago a Settembre/ottobre.

E ora, per la parte culturale, vi incollo qui sotto una foto della Sears Tower scattata dalla UIC. Segue una spiegazione tratta da Wikipedia.


La Sears Tower è un grattacielo che sorge a Chicago, nell'Illinois.

Commissionato dalla Sears Holdings Corporation (una holding che si occupa di varie attività tra cui la vendita al dettaglio di beni di largo consumo), fu progettata da Bruce Graham e Fazlur Khan della Skidmore, Owings, & Merrill. La costruzione prese il via nell'agosto 1970 e la massima altezza fu raggiunta meno di 3 anni dopo, il 4 maggio 1973.

La struttura della torre è composta a 9 grandi tubi quadrati di affiancati di varie altezze che una volta ultimati superarono il record delle Torri gemelle di New York come costruzione più alta del mondo. Teoricamente la costruzione è composta da 110 piani ma in realtà se si escludono i piani di manovra dei 104 ascensori presenti i piani scendono a 108. All'ultimo piano si trova un osservatorio visitabile per una cifra di circa 10 $.

L'altezza totale è di 443 m dall'entrata est fino alla sommità del grattacielo; se invece si includono anche le antenne televisive installate nel febbraio 1982 si raggiungono i 520 m (527 m dopo l'ulteriore innalzamento dell'antenna ovest) che rendono la Sears Tower il palazzo più alto del mondo. Tuttavia siccome nelle rilevazioni ufficiali non si tiene conto degli elementi esterni, il Taipei 101 (Taipei), ultimato nella fine del 2004, con i suoi 508 metri totali fino alla guglia risulterebbe battere la Sears Tower, ma non supera i 418.064 m² di superficie utile della stessa che, negli Stati Uniti, è seconda solo al Pentagono.

10 comments:

fa said...

a proposito di mcdonald's....hai mai visto supersize me? se non l'hai ancora visto te lo consiglio vivamente!

Anonymous said...

quella di prima sono io, fabiana...

Edward Phelan said...

No, non l'ho visto. Me ne hanno parlato. Ad ogni modo, a pranzo avevo ingurgitato talmente tante calorie e grassi che la cena l'ho saltata.

Lupus callidulus said...

Mary? in Honduras nei Peace Corps?? atleta di triathlon???... Aaaa Eddi', a chi la vuoi contare... se ti sei portato a casa Mario, il figlio palestrato e nerboruto del pizzaiolo italiano all'angolo, a noi lo puoi dire, dai... mica ci scandalizziamo, vero rega'?

Edward Phelan said...

Guarda che se mi ero portato a casa Mario, il figlio nerboruto del pizzaiolo all'angolo, avrei già messo dei banner luminosi nel mio blog!! Ti pare che mi formalizzo??? Mi son già sputtanato in ben tre liste di traduttori, che vuoi che sia?

featheryca said...

oh, e che c'è di male a portarsi a casa mary invece di mario? non ci sono solo i closet gay. secondo me il mondo è pieno anche di closet straight. o di gente imbrigliata da autodefinizioni imposte dagli altri e da loro stessi. istintivamente non credo che ti innamoreresti di una donna, non ti ci vedo. ma se dovesse capitare non griderò allo scandalo. l'amore è amore. donne, uomini, bergamo, chicago sono dettagli.
e comunque sei sempre il mio gaffeur preferito.
un bacio da quel che resta di me...

Edward Phelan said...

Oh, bella!! Come stai? Spero che nel momento in cui rispondo a questo messaggio tu abbia finito il tuo lavoro e stia beandoti sulle montagne piemontesi. È vero, non ci sarebbe nulla di male se fosse una Mary anziché un Mario. Purtroppo, però, non sono mai stato attratto dal sesso femminile. Dico purtroppo perché almeno qualche donna mi si fila :-)

Edward Phelan said...

Quello sopra è anche un invito per gli uomini italiani :) Sono intelligente, sensibile, discretamente simpatico, non sono brutterrimo... insomma, fatevi avanti! Altrimenti mi becco un americano, anzi un canadese, me lo sposo e rimango qui :)

featheryca said...

no, non ho finito e non sono tra le montagne piemontesi. lasciamo stare questi tasti dolenti. stasera ho pianto per la frustrazione e stanotte come vedi non dormo.

ti assegno un compito per prima che torni dalle vacanze: innamorati di almeno un paio di canadesi. so che ce la puoi fare, mi fido di te. poi mi porti pure il temino.
ormai sto entrando nel mio ruolo di prof.

Edward Phelan said...

Va bene, vedrò quel che riesco a fare. Tra una ventina di giorni vado a Toronto per un weekend e cercherò un paio di canadesi papabili. Però il temino no... Posso relazionare oralmente?
Tieni duro Fede, dai che ce la fai e poi viene il meritato riposo. Un bacio grande grande. Stef