Tuesday, December 20, 2005

Arridatece Günter!

Ma ve ne siete accorti? Oppure completamente alienati dalla vita frenetica di questa società, dove non c'è più spazio per la contemplazione, avete lasciato che questo scempio avenisse nel silenzio generale? Non vi siete resi conto dell'orribile misfatto che si è compiuto? Davvero non lo sapete? E allora ve lo dico io...

Hanno cambiato il bambino Kinder!!!!!!!

Ormai sono già un po' di mesi che sulle scatole delle amate barrette con "più latte e meno cacao" non campeggia più il sorridente e rassicurante volto di Günter Euringer, ma quello maligno di un mostro i
ncarnato nel corpo di un bambino. Sembra un'innocente creatura, ma giunge direttamente dal villaggio dei dannati. E per questo dico: ridateci il bambino Kinder di una volta! Ridateci Günter! E chissenefrega se adesso ha cinquant'anni, arridatecelo!!!
Se voi foste al supermercato e sullo scaffale trovaste queste due scatole di deliziosi cioccolati Kinder



Con quale delle due ve ne andreste felicemente alla cassa?


Ogni volta che acquisto i Kinder nella nuova scatola mi sembra di prenderli direttamente dalle mani di Chucky, la bambola assassina. Se siete convinti che anche voi, come me, scegliereste la prima scatola, allora andate a vedere il sito Weg mit Kevin (il bambino nuovo, sigh, ha la faccia da Kevin). E allora urliamo con forza: "Arridatece Günter!"

9 comments:

featheryca said...

aaah eddino, come si vede che sei nuovo del mondo dei blog. te lo dico con tanta tanta simpatia. sta storia del bimbo kinder ha cominciato a rompere i maroni da quest'estate e noi di omfaloscopia avevamo lanciato una campagna parallela "non ce ne frega un piffero del bimbo della kinder". e poi, guarda, secondo me è meglio il secondo, ti somiglia pure un bel po'

Edward Phelan said...

Hello Venere piumata! Ebbene sì, sono un giovane fuscello in questo mondo bloggereccio. Vorrà dire che in questo caso sarò il contraltare di Omfaloscopia, la voce della coscienza :-)
Sarò un nostalgico, ma per me i Kinder s'identificano con la prima delle due creature. Questo non toglie che me li mangio lo stesso ;-) (i Kinder non i bimbi, vabbè comunista, ma checché ne dica Silvio, a me rimangono indigesti)

chiara jolie said...

è vero, leggi il nostro post del 10 ottobre, dal titolo " w marx, w lenin, w la pappa col pomodoro" e unisciti a noi.

comunque, per me tu sei molto, ma molto più carino di quel bambino lobotomizzato. anche senza occhiali da sole.

Edward Phelan said...

Ma quanto le adoro 'ste donne! Adesso ho un ego che straripa fuori dalla stanza. Dovete solo mandare Veron a fare la doccia anche a casa mia (avec moi, bien sûr) poi la devozione sarà davvero totale :-)

Lupus egoticus said...

Guarda che Veron non è stato mandato da nessuna parte da nessuno... nella mia doccia c'è venuto "sua sponte" e "ma bontè"!

Edward Phelan said...

Beh, allora magari tu riesci a convincerlo ad abbandonare per un giorno la tua doccia e a farsi un giro nella mia ;-)

Anonymous said...

posso farlo io, ma solo se impari la famosa "Sartiburnichfacchetti...", la reciti al contrario e rinneghi Franco Baresi.

Edward Phelan said...

Nel verso giusto riesco a pronunciarla, al contrario ho grosse difficoltà. Baresi ce la farei anche a rinnegarlo (non è mai stato un idolo), però forse avrei qualche problema a rinnegare Van Basten (e pure Sheva, Maldini -figlio- e Costacurta, che son tanto bellini...)

chiara jolie said...

Van Basten, per favore, era più lobotomizzato del bambino della Kinder. io, illo tempore, sbavavo in segreto per Gullit. una volta l'ho visto da vicino a torso nudo e per poco non sono svenuta! ebbene sì, anche io ho i miei scheletri nell'armadio.

Maldini, Sheva e Costacurta li ho visti da poco. il primo è troppo pieno di sé e si pettina esattamente come suo padre, tra un po' avrà pure la ricrescita. bocciato. Costacurta non vede una cippa lippa dipinta di nerazzurro (pubblicità progresso subliminale), una volta (eravamo tutti e due molto giovani) mi chiese di avvertirlo se si avvicinava un giornalista, perché non li riconosceva. figurati cosa vede oggi, a quarantanni, con tutti i lifting che si sarà fatto e la nebbia milanese. sheva è ORENDO. sembra un lucertolone spellato. più brutto persino di Pietro Paolo Virdis!

potrei concederti Gilardino, che non è il mio tipo (e poi mi arresterebbero per adescamento di minore), ma è tanto educato e caruccio. sarà mica gay?